home02 home01 home00 home03 home04 home05 home09 home08 home11

Associazione Turistica PRO LOCO Porto Venere

Associazione Turistica PRO LOCO Porto Venere

Associazione Turistica PRO LOCO Porto Venere

Associazione Turistica PRO LOCO Porto Venere

Associazione Turistica PRO LOCO Porto Venere

Associazione Turistica PRO LOCO Porto Venere

Associazione Turistica PRO LOCO Porto Venere

Associazione Turistica PRO LOCO Porto Venere

Associazione Turistica PRO LOCO Porto Venere

In questo articolo vi proponiamo alcuni articoli riguardanti Porto Venere che sono stati pubblicati dalla rivista L'ISOLA (Periodico di Capri e Anacapri, delle isole e delle costiere) nel corso del tempo.

- Porto Venere ai tempi del notaio Giovanni di Giona

-Quel ragazzo di Porto Venere tra mare e tecnologia

- Memorie e nostalgia di un maestro d'ascia

- Cartoline da Porto Venere

- Gli assalti di Marte al porto di Venere

-La roccia dei pirati davanti Porto Venere

-Palmaria, la regina fra due paggi marini

 

L'ISOLA è una rivista (meravigliosa) nata nel 2003 che porta le firme di grandi nomi del giornalismo, di scrittori, artisti o semplicemente appassionati che inviano il proprio contributo letterario. Per coloro che fossero interessati a saperne qualcosa di più, a capire come e perchè sia nata, riportiamo qui il loro "chi siamo" e l'editoriale del primo numero.

 

Il mensile L'Isola è nato nel 2003 per non perdere il vizio di sognare. Ci mettiamo dentro le parole che gli ideali e le passioni suggeriscono allo sguardo e alla penna di chi scrive. Sono ideali senza ideologie e passioni di quelle che non vogliono tacere.
“C'è un'insulare Tahiti nell'anima di ogni uomo”, ha scritto Melville in Moby Dick: L'Isola vuole essere una nave, altera e dolce, per il viaggio di chi non ha mai smesso di cercare quell'approdo fuori e dentro sé.
Non abbiamo sponde politiche, né istituzionali. Navighiamo liberi tra isole e costiere del mondo. Abbiamo scelto L'Isola perché è questo il nostro territorio intimo, la nostra vocazione, la geografia invisibile che ci appartiene. L'isola come metafora di un io che affiora, di voci sole che trovano tra le sue pagine uno spartito condiviso.
Tiriamo 10.000 copie distribuite in maniera mirata. Buttiamo l'ancora nei circoli nautici italiani più prestigiosi, approdiamo a Capri, Ischia, Costiera Sorrentina e Amalfitana. In particolare, arriviamo in tutte le isole minori italiane attraverso il circuito dell'Ancim (Associazione Nazionale Comuni Isole Minori). L'Isola racconta storie di salsedine e di sogni, porti, pescatori, scrittori irrequieti e principesse ammalate d'amore.
L'equipaggio è composto da giovani penne smaniose di raccontare il mare e da firme autorevoli e note. Affianca il “capitano”, marinaio di tempeste e di taverne, Mimmo Caratelli giornalista valoroso, timoniere di mille traversate e pagine d'autore.
Alle manovre, indomiti amanti del mare. Tra loro, Alessandro Cecchi Paone, Andrea Mingardi, Pietro Gargano, Alessandro Bergonzoni, Laura Lilli, Vittorio Paliotti, Carlo Nicotera, Giuseppe Aprea, Valeria Serra, Anna Folli, Nino Masiello, Clodomiro Tarsia e Angelo Caroli. Lavoriamo rispettando il mare e i sentimenti.
Di sera, sotto coperta, c'è sempre un piatto per gli amici e un bicchiere di vino.

 

PAZZA IDEA

di Roberto Gianani

L'Isola nasce da uno schizzo di mare. Il vento le disegna un profilo di donna imbronciata, capricciosa, a volte irraggiungibile, misteriosa. I guarracini le fanno compagnia in lucidi frac, un vecchio pescatore le sorride da sotto le rughe. Un nostalgico signore ozioso sbircia la prima di copertina e sorride incuriosito.
Come bambini curiosi abbiamo fatto volare la fantasia e siamo partiti, a piedi nudi, su scogliere levigate dal mare con il sole negli occhi chiedendogli in regalo un aquilone.
Pazza idea: un giornale, un'isola per cammini lontani da casa, da luoghi comuni e stupide vetrine.
Un giornale per stampare i sogni, per staccare, per bloccare l'orologio sull'argine del tempo, per sentirci liberi di "frequentare l'anima" senza le scosse elettriche della routine di tutti giorni.
Abbiamo portato a bordo occhi golosi e penne pronte a raccontare sognando approdi poco frequentati, il profumo di un vino nuovo, la carezza di una donna, cieli diversi, tramonti lontani, sapori sconosciuti.
Pazza idea; dire basta e andare via.
Sì, partire come viaggiatori che cercano un rifugio, un'emozione, una poesia o solo pagine bianche per raccontare di isole e costiere, di equipaggi fracassoni o di uomini solitari alla ricerca di una cima che arrivi da lontano.
L'Isola perché Capri è l'isola dell'amore, della storia, dei sogni. E' il gabbiano, è il volo che è dentro di noi. 
E' la piazzetta del mondo. E' il luogo di un mare difficile e di un monte scontroso come il Solaro. 
E' l'isola che, d'estate, si addormenta tardi e si sveglia stanca e indolente e d'inverno va a letto con le galline e si stropiccia al mattino nei colori dell'alba.
Il giornale è un'isola per chi vuole navigare, fermarsi in banchina o gettare l'ancora in rada. L'approdo di qualche giorno o il porto di una vita.
L'Isola parlerà di Capri e Anacapri e di tutte le isole e le costiere sbattute dal vento.
Tra i collaboratori firme note e molte promesse con penna e cuore. 
Sarà un giornale scritto con sentimento, curioso delle tradizioni, della cultura, del sociale. Avrà un'ironia sorridente ma senza contorsioni e, innanzitutto, sarà attento e rispettoso dei lettori.
In un'epoca che ha trasformato emozioni e sogni in una marmellata da "Grande Fratello" cercheremo di evitare arlecchinate, banalità, melodrammi e tacchi a spillo.
Il carattere dell'Isola sarà mediterraneo, il cuore quello della gente di mare, le logiche e lo stile editoriali rappresenteranno una casa editrice piccola ma con le idee chiare.
Il giornale nasce così. Il "timone" seguirà la rotta dei marinai perché è tra le isole e lungo le coste che vogliamo navigare, pagina dopo pagina, scendendo alla radice degli uomini, delle cose e di un tempo che, sul mare, è capace di tenerezze dolcissime e solitudini tremende.
La pazza idea è questa. Le presentazioni sono esaurite.
Rimane il batticuore del primo appuntamento.

www.lisolaweb.com/

 Follow us on FACEBOOK Follow us on TWITTER

  

Associazione Turistica PRO LOCO PORTO VENERE

Piazza Bastreri, 7 19025 Porto Venere (SP)

Tel/fax: (0039)0187-790691

E-Mail: info@prolocoportovenere.it

P.IVA: 00768060113

 

Primavera- Estate

10.00-12.00 / 15.00-19.00 Tutti i giorni

Autunno-Inverno

10.00-12.00 / 15.00-18.00

Chiuso il mercoledì

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più leggi la nostra Cookie Policy.